Caccia fotografica e fotometrica alla Cometa C/2009 P1 (GARRADD)

a cura di Paolo Botton
aggiornato: 13 ottobre 2011


L'astronomo Gordon J. Garradd scoprì la cometa quando aveva una magnitudine pari a 17, il giorno 13 agosto 2009, mentre operava presso l'Australia's Siding Spring Observatory, durante una sessione di caccia ai NEO (i Near-Earth Objects). La cometa C/2009 P1 (Garradd) si mostrerà a noi con magnitudine 6 durante tutto ottobre, novembre e dicembre nel cielo serale (tra le 18:30 e le 21), poi durante l'inverno nelle prime ore del mattino (tra le 3 e le 5).
La cometa non ha un grande movimento, passerà molto del suo tempo vicino alla testa di Ercole, dove sarà ben visibile nell'ultimo trimestre dell'anno. Ciò significa che la si troverà sufficientemente alta sull'orizzonte osservando in direzione ovest in ottobre, più bassa ma ancora ben visibile in novembre e ormai sull'orizzonte a ovest-nordovest, alla fine del crepuscolo, in prossimità del Natale.
Con l'avvento del 2012, per tutto l'inverno la si osserverà alta nel cielo nelle ore che precedono l'alba, in direzione est.
Il momento migliore per l'osservazione sarà tra la sera del 15 diembre e la mattina del 16 dicembre.
Dal momento che la cometa salirà alta nel cielo mattutino di gennaio e febbraio, attraverserà la Clava di Ercole a circa mezzo grado dall'ammasso globulare M92 il mattino del 3 febbraio (una bella foto, tempo permettendo, per immortalare la congiunzione), dopodiché si sposterà verso nord, oltre la testa del Drago.
Rimarrà molto brillante durante tutto il suo tragitto primaverile, quando ritornerà visibile nel cielo serale.
La Cometa Garradd è insolitamente grande e distante ma non raggiunge mai una distanza dal Sole inferiore a quella della distanza media di Marte dalla nostra stella: al perielio (il 23 dicembre) sarà a 1,55 Unità Astronomiche dal Sole.
Per contro, non si avvicinerà mai molto alla Terra: sarà a circa 2 Unità Astronomiche tutto ottobre e novembre per raggiungere la minore distanza si 1,27 Unità Astronomiche il 5 marzo 2012.
La "Garradd" avrebbe potuto essere una cometa eccezionale se solo la sua traiettoria passasse più vicina al Sole e se la Terra non si trovasse nel punto sbagliato dell'orbita, in quel momento.

Posizione della Cometa Garradd, indicata con intervalli di 8 giorni, alle ore 0:00 U.T.
La coda della cometa punta verso il lato opposto del Sole.


© Paolo B.
000webhost logo