Proposte per le scuole

a cura di Paolo Botton
e David Avino


Il sodalizio SidereoGRID, offre gratuitamente conferenze divulgative di astronomia ed astrofisica e laboratori interattivi come ausilio complementare alla didattica del ciclo scolastico primario e secondario.
La gratuità è applicabile alle sole Scuole Pubbliche.
Le attività sono tenute da Paolo Botton, eventualmente coadiuvato, in base al contenuto dell'intervento - ed in base alla disponibilità - da colleghi o rappresentanti delle Associazioni o Società con cui collaboriamo.
Utilizziamo il nostro computer HP core i7 durante gli interventi presso gli Istituti Scolastici interessati alle proposte, e ci appoggiamo alla LIM presente nella scuola.

Per informazioni: botton_paolo63 chiocciola hotmail punto com

LE PROPOSTE (riviste in base ai feedback dei docenti e fruibili dal 18.09.2012):

    Breve storia del Cosmo, dal Big Bang alle ipotesi sulla sua fine (3,18MB)

    Il seminario è rivolto agli studenti che frequentano la classe III della scuola secondaria di primo grado (medie), ed ha una durata di 120 minuti. Il relatore si avvale di una presentazione Power Point oppure OpenOffice.org, ricca di fotografie a colori, filmati ed animazioni.
    La proposta inizia illustrando in modo semplice il concetto di spettro come elemento propedeutico alla comprensione dei motivi per cui l'Universo si espande. Da qui s'introduce il concetto di Big Bang da cui si prosegue esplorando la struttura del cosmo, illustrando la morfologia delle galassie ed il tessuto a bolle dell'Universo conosciuto. Si giunge quindi alla genesi stellare seguendo il percorso evolutivo di una stella sino alla sua fine.
    Si introducono quindi i concetti di novae e supernovae, di nebulose planetarie e diffuse, con brevi accenni ai buchi neri e alle stelle di neutroni.
    Saranno esplorate le principali ipotesi sulla fine ultima dell'Universo.
    La presentazione si conclude con una breve dissertazione sulla vita nell'Universo e sui tentativi che l'uomo ha compiuto o compie per cercare di comunicare con ipotetiche forme di vita extraterrestre.

    Il palinsesto:

    Lo spettro come nozione propedeutica per la comprensione della teoria del Big Bang e dell'Universo in espansione. Sarà effettuata un'analisi spettrale da parte degli studenti tramite un reticolo a diffrazione, sorgenti luminose e filtri selettivi messi a disposizione dal relatore.
    Il Big Bang e la teoria evolutiva del cosmo: aspetto dell'Universo, filamenti e bolle (immagini e animazioni)
    Le Galassie, meccanica evolutiva e scontri tra galassie (immagini, animazioni e fotografie)
    Le stelle
        — Nascita e concetto di fusione nucleare: legame energia e difetto di massa (filmati ed esempi pratici)
        — Dimensioni comparative delle stelle (diagrammi delle principali s telle in rapporto a Terra e Sole)
        — Colori delle stelle e relazione temperatura-colore (immagini ed esempi pratici)
        — Aggregati di stelle: sistemi binari, ammassi globulari e aperti (fotografie della NASA e del relatore)
        — La Gigante Rossa
        — Nane Bianche e Nebulose Planetarie (come si formano e come evolvono, tramite animazioni)
        — Novae: le cause del fenomeno (animazioni)
        — Supernovae di tipo Ia e II tramite animazioni d'effetto e immagini:
                breve introduzione sulla dinamica degli eventi esplosivi, collasso e processo di merging
                nucleosintesi degli elementi e basi della vita
                importanza della matematica nello studio e nella simulazione della dinamica dei processi evolutivi e di nucleosintesi (cenni ed esempio pratico da uno studio del relatore).
    — Buchi Neri: cenni, con l'ausilio di immagini e animazioni
    — Stelle di Neutroni: cenni, con l'ausilio di immagini e animazioni
    Limiti dell'Universo: finito o infinito?
    La morte dell'Universo: le tre teorie più accreditate con un esempio pratico sul concetto di entropia.
    Infiniti mondi, infinite possibilità: la vita nell'Universo (con immagini e foto)
        — esopianeti: lo stato attuale della ricerca e l'apporto del satellite Kepler
        — la visione antropocentrica
        — come tentiamo di comunicare con le altre civiltà o interpretarne i segnali: il contributo della matematica come linguaggio universale.

    L'Universo in una scatola - astronomia e astrofisica per le scuole elementari (1,73MB)

    Il seminario è rivolto agli studenti che frequentano la IV e V classe delle scuole elementari, ed ha una durata minima di 120 minuti, estendibile all'orario scolastico in funzione del grado di partecipazione dei bambini nel corso dell'evento.
    Il relatore si avvale si una presentazione Power Point oppure OpenOffice.org, ricca di fotografie a colori, filmati ed animazioni, nonché di una serie di strumenti e attrezzature con cui saranno condotti esperimenti pratici alla fine di ogni gruppo di diapositive.
    Sarà spiegato in modo semplice ma efficace cos'è una stella, come nasce, il concetto di fusione ed il legame che questa ha con l'energia e la nucleosintesi degli elementi pesanti ricorrendo ad un eseprimento condotto dai bambini.
    Sarà spiegato come mai una stella non brucia veloce come un fiammifero, una volta che si è accesa ricorrendo a banali strumenti che renderanno tangibile il fenomeno.
    Verrà effettuato un confronto tra le stelle più grandi conosciute, la Terra ed il Sole sfruttando un'immagine grafica ad alta definizione. Da qui si tratterà l'origine dei colori delle stelle con un esempio pratico, per passare alle animazioni sui sistemi binari ed alle foto dei principali ammassi stellari.
    Per chiarire come mai sappiamo che nelle stelle ci sono determinati elementi, sarà condotto un esperimento sfruttando il il reticolo a diffrazione e diverse sorgenti luminose quindi, con semplici accorgimenti, sarà spiegato come si formano le linee spettrali.
    Sarà introdotto il concetto di esplosione di supernova, sfruttando animazioni e filmati e con un esperimento d'effetto condotto da un volontario, verrà chiarito il meccanismo di arricchimento dello spazio di tutti quegli elementi di cui noi e ciò che ci circonda siamo composti.
    Saranno esposti i concetti elementari di cosmo e galassie con l'ausilio di 5 o 6 spettacolari fotografie ad alta risoluzione scattate dal telescopio spaziale Hubble, qualche semplice parola a corollario, assieme ad alcune animazioni.
    Con un ulteriore esperimento parleremo di universo in espansione e della sua struttura. Ogni gruppo di bambini creerà il proprio universo, poi con qualche semplice domanda saranno guidati nell'analisi di quanto sta avvenendo sul proprio banco.
    Tratteremo, infine, in modo semplice, di vita nell'universo, dei pianeti o similterre che sono state individuate di recente e di come sia possibile o impossibile comunicare con civiltà extraterrestri.
    È possibile proseguire l'attività con il telescopio, previo accordo scuola genitori, poichè si tratta di attività svolta di notte e all'aperto in funzione del tempo atmosferico.

    Il palinsesto:

    Domande libere durante tutto il seminario.
    Nascita delle stelle: fusione ed energia con l'uso di immagini e animazioni
        — Esperimento per spiegare il fenomeno della repulsione coloumbiana
        — Esperimento per comprendere il meccanismo della fusione nucleare
        — Esperimento per capire il motivo che impedisce alla stella di bruciare velocemente
    Vita di una stella, dimensioni e colori.
    Insiemi di stelle (sistemi binari e ammassi)
        — Esperimento per scoprire quali elementi si trovano nelle stelle
    La fine delle stelle e le esplosioni di supernova
        — Esperimento per comprendere la distribuzione degli elementi nel cosmo
    L'Universo, le galassie e la forma dell'Universo
        — Esperimento per comprendere la struttura a bolle, i filamenti, i vuoti e la materia oscura, espansione, contrazione e morte dell'Universo.
    La vita nell'Universo: siamo soli o ci sono altre forme di vita?
        — I risultati della ricerca
        — Alcuni possibili "alieni", la concezione antropocentrica dell'Universo e della vita.
        — Come comunicare? La matematica come linguaggio universale: un esempio pratico.

    Space Food

    Cosa mangiano gli astronauti nello spazio?... Per la presentazione ringrazio l'Ing. David Avino, fondatore e responsabile della società ARGOTEC, nonché curatore di alcune rubrice scientifiche su TUTTOSCIENZE (LaStampa).

© Paolo B.
www.000webhost.com